Caffè delle Scienze – Trieste 2018

I Caffè delle Scienze, che l’Università di Trieste organizza ormai da tredici anni, dal 2016 si aprono anche alle discipline umanistiche, giuridiche, sociali ed economiche. L’interdisciplinarità e l’apertura a concetti e metodologie appartenenti a diversi settori costituiscono valori importanti per l’Ateneo triestino, insediato in una città conosciuta nel mondo non soloper la densità di istituzioni scientifiche, ma anche per i suoi scrittori e per una storia che interseca emporialità, servizi economici e assicurativi, traffici portuali e tradizioni multiculturali.
Nascono così i Caffè delle Scienze e delle Lettere, conversazioni informali tra ricercatori e pubblico sugli argomenti scientifici più diversi, che si tengono gratuitamente nei caffè storici della città di Trieste.
Al pubblico non sono richieste particolari competenze, ma solo una certa dose di curiosità.
L’obiettivo è quello di continuare e rafforzare il dialogo tra l’Università e la cittadinanza, attraverso lo scambio di opinioni e conoscenze sui risultati degli studi e della ricerca.

Sedi degli incontri
Caffè Tommaseo
riva Tre Novembre, 5
Trieste

PROGRAMMA I° SEMESTRE 2018

_______________________________________________________________________________________

Gennaio

Giovedì 11 ore 17.30

Cinzia Chiandetti, ricercatrice, Università di Trieste, Eleonora Degano, giornalista scientifica: “Presentazione del libro: ANIMALI, abilità uniche e condivise tra le specie”

Angelo Camerlenghi, ricercatore OGS: “Il sale in fondo al Mediterraneo”

_______________________________________________________________________________________

Febbraio 

Giovedì 8 ore 17.30

Michele Giani, ricercatore OGS: “Impatto delle attività antropiche sui mari: le conseguenze dell’aumento dell’anidride carbonica nell’atmosfera e l’acidificazione degli oceani”

Michele Pipan, docente di Geofisica Applicata, Università di Trieste: “L’energia sotto i nostri piedi: il calore della Terra come risorsa energetica rinnovabile”

_______________________________________________________________________________________

Marzo 

Giovedì 15 ore 17.30 (In concomitanza con “La settimana del cervello”)

Enrico Tongiorgi, docente di Biologia molecolare, Università di Trieste: “Come proteggere, riparare e (forse) potenziare il cervello: il progetto MEMORI-net“

Alberta Lunardelli, psicologa, psicoterapeuta, ricercatrice MEMORI-net: “Chi sono io quando le mie facoltà mentali si alterano? Le possibilità di recupero tra plasticità e modificabilità cognitiva“

Giovedì 22 ore 17.30

Lughi Vanni, ricercatore, Università di Trieste. “Nanotecnologie: l’acqua che non bagna, il mantello dell’invisibilità e altre meraviglie dell’infinitamente piccolo”

Stefan Schoeftner, docente di Biologia molecolare, Università di Trieste: “Nuove strategie di terapie antitumorali di precisione: il progetto Interreg – PreCanMed”

_______________________________________________________________________________________

Aprile 

Giovedì 26 ore 17.30

Chiara Manfrin, assegnista, Università di Trieste: “Specie invasive e loro effetti sull’ambiente”

Michele Rebesco, ricercatore OGS: “Come sta cambiando il clima nell’Artico?”

_______________________________________________________________________________________

Maggio 

Giovedì 10 ore 17.30

Ennio Zangrando, docente di Chimica, Università di Trieste: “La luce per vedere le Molecole”

Mario Mardirossian, assegnista, Università di Trieste: “Nuovi antibiotici per combattere le antibioticoresistenze”

 

 

Articoli recenti

Concorso Arte e Scienza

Un concorso fotografico per studenti e ricercatori